A domanda rispondo – Liebster award 2014

gatto con coccarda rosa

Ho vinto qualche cosa?

La carissima Alessandra, autrice del blog Libri nella mente, ha ben pensato di nominarmi per il Liebster award. In passato ho già aderito a questa iniziativa, nonostante lo scarso amore per le catene, questa volta quindi mi limiterò a soddisfare la curiosità della perfida e ironica premiatrice. Per quanto riguarda altri blog da nominare, guardate pure quelli elencati da lei perchè corrispondono alle mie eventuali nominations al 90%.

1- quand’eri piccolo, a quale età hai fatto la tua prima recensione letteraria?

Probabilmente alle medie, avevamo la biblioteca di classe e potevamo prendere tutti i libri che volevamo a patto di compilarne la scheda, completa di recensione. Penso di averli letti (e recensiti) tutti!

2- tre romanzi (classici o non) che consideri imperdibili (domanda molto seria, che nasce da un’intenzione subdola di capire chi sei in base a quello che leggi)

Domanda difficilissima e pericolosissima… Di getto ti rispondo Orgoglio e Pregiudizio, Il giardino segreto e Kim di Kipling. Penso che soprattutto la letteratura per ragazzi sia fondamentale per la formazione della persona e del lettore.

3- Un libro che ti ha annoiato, deluso o disgustato

Tre uomini in barca mi ha annoiato a morte, Undici minuti di Cohelo mi ha disgustato, i libri che mi hanno deluso li ho dimenticati.

4- Dove, in che posizione o con chi preferisci leggere (naturalmente mi aspetto una risposta non osé, c’è bisogno che ve lo dica?)

Sul divano, semisdraiata sui cuscini, insieme alla gatta che ronfa e/o con mio marito che legge a sua volta. L’ideale di pace domestica!

5- Cosa pensi di chi non legge mai (canzone abbinata alla domanda: dimmi la verità, la veritààà…)

Ma mai? Maimaimai? Esistono? Nemmeno un saggio, un giornale, un fumetto? Mi dispiace tanto per loro.

6- il personaggio mediatico che ti sta di più sulle scatole (dai, sfogati pure, tanto non lo verrà mai a sapere, di sicuro non visita il mio blog…)

Ho smesso di guardare la televisione da un paio di anni quindi non ho il quadro completo della fauna attuale. In genere tutti quelli che si comportano in maniera sguaiata o affettata, gli incompetenti e i presuntuosi. Forse qualcuno si salva, forse.

7- Il momento della giornata più seccante

Quando torno a casa la sera, distrutta dal lavoro e devo decidere cosa preparare per cena.

8- Un vizio che non riesci proprio a toglierti

Correggere gli errori e le imprecisioni.

9- Una virtù che vorresti acquisire (lo sai che è un illusione, vero?)

Il carisma.

10-Un sogno nel cassetto (e se non c’è più, dimmi qual era quello che si è infranto)

Scrivere un bel romanzo: avvincente, piacevole e profondo.

Annunci

Premi da ritirare e consigli di navigazione

La settimana scorsa ho ricevuto dalla gentilissima Nichirenelena un Liebster award.

Visto che sono in vacanza posso contraddire quello che ho scritto qui e dedicarmi a questa simpatica catena di Sant’Antonio che già in passato ha avuto il pregio di farmi conoscere nuovi blog interessanti. Probabilmente più di qualcuno sa come funzionano questi premi tra blogger… saltate pure la spiegazione ma date un’occhiata ai blog che consiglio!

Continua a leggere

Una domenica serena

Piove, anzi diluvia. I vetri della cucina sono appannati, il minestrone borbotta sul fornello, in lontananza il rumore della lavatrice.

La gatta gironzola per la casa, tranquilla. Mr Fog si rilassa sul divano.

Sono felice.

Faccio un giro tra i blog che seguo per leggere gli ultimi post.

Sorpresa: Le librerie invisibili mi ha premiato! Rimango a bocca aperta: non me l’aspettavo proprio. Nelle ultime settimane ho sentito molto parlare di questo premio che gira tra i vari blogger, il Liebster award, ma non ci avevo fatto molto caso e sono dovuta risalire a questo articolo per leggere le regole… che non seguirò ovviamente.

liebsterblogaward

Per quanto mi faccia piacere sono contraria alle catene di S.Antonio (di cui ho scritto in tempi non sospetti) ma ringraziare mi sembra il minimo, la versione anarchica del premio mi piace e trovo interessante la condivisione di nuovi blog, anche se vorrei avere più tempo per seguirli tutti…

Ma passiamo a rispondere alle domande (difficilissime!):

  1. Perché scrivi un blog? Tutto è iniziato dalla nostalgia per l’Alaska, dove sono stata in viaggio di nozze. Lo scopo del blog era scrivere un resoconto del viaggio, ma ad ora non ho ancora finito di raccontare la prima settimana. Poco alla volta mi sono lasciata trasportare dalle mie passioni ed è venuto naturale scrivere di me, della mia adorata gattina e soprattutto dei libri che leggo.
  2. Che genere di libri ami leggere? Sono una lettrice compulsiva, ho sempre letto di tutto, dalle etichette dello shampoo ai manga, dai grandi classici ai contemporanei. Se posso scegliere, amo i libri con un’ottima prosa, attenzione alla descrizione dell’ambiente e cura nella costruzione dei personaggi. Non riesco mai a finire i saggi.
  3. Che rapporto hai con i libri? Li scarabocchi, li maltratti o li tieni immacolati? Il libro che sto leggendo ora ha la copertina mangiucchiata dal gatto, un segnalibro sulle note e uno su dove sono arrivata, qualche briciola e molte orecchie. Non riesco a sottolinearli e mi piacerebbe tenerli immacolati, ma spesso posso leggerli solo mentre pranzo e qualche ditata scappa…
  4. Possiedi un ebook reader? Sì, preso l’estate scorsa e molto apprezzato per la sua leggerezza e capienza. Non sostituirà mai i libri di carta ma ce lo affianco volentieri.
  5. Qual è il tuo film preferito tratto da un libro? Aiuto! Di fronte a queste domande ho sempre il vuoto, non vorrei fare torto a nessun film… Il primo che mi viene in mente è Jane Eyre con il mitico Fassbender.
  6. Hai mai cucinato un piatto letto in un libro? Non credo, ma sono ormai talmente tanti anni che leggo che potrei averlo fatto. Incomincia ad essere evidente la labilità della mia memoria.
  7. C’è un libro che puoi associare alla tua città? Ne sono stati ambientati alcuni ma talmente sciatti che non sono riuscita a leggerli. Forse dovrei rimediare personalmente.
  8. Se fossi un libro o un personaggio letterario saresti…? Uno strambo mix composto da Mr Darcy, Josephine March, Hermione Granger e Bunny di Sailor Moon.
  9. Mi consigli un libro? Solo uno?!?! Sto leggendo Anna Karenina e lo trovo eccezionale. Altrimenti L’uomo dei cerchi azzurri di Fred Vargas o L’igiene dell’assassino di Amelie Nothomb.

Oltre a consigliarvi Le librerie invisibili, scoperto da poco, vi segnalo:

Le pagine strappate

La zitella felice

Nessuno dice libera

Come se piovesse

Sternflammende

Questo è un elenco assolutamente non esaustivo! Ce ne sono altri molto belli ma purtroppo ce li ho tra i preferiti in ufficio o hanno già tantissimi followers. A chi è stato premiato non chiedo di fare nulla, rinnovo solo i complimenti per i loro blog, ognuno interessante a modo suo.

E intanto la domenica è finita, piove ancora e la gatta gironzola tranquilla per casa.