Un ottimo consiglio: Ritratto di famiglia con superpoteri

Ritratto di famiglia con superpoteri

Tempo fa ho ricevuto una serie di ottimi consigli di lettura. Complice l’ennesimo ordine online di ebook, ho acquistato Ritratto di famiglia con superpoteri di Steven Amsterdam, suggeritomi da Chiara del blog Le pagine strappate (potete trovare la sua recensione qui).

Ultimamente tendo ad alternare libri cartacei a libri elettronici e mi ero dimenticata di questa piccola perla. Ripresa in mano la settimana scorsa, l’ho letta tutto d’un fiato, cosa che non mi capita molto spesso.

Non so dirvi cosa mi aspettassi esattamente dal titolo e dalla copertina, ma guidata da cieca fiducia nel consiglio di Chiara mi sono gettata nella lettura. Ho subito apprezzato lo stile di narrazione, il linguaggio e il ritmo. Finito il primo capitolo non vedevo l’ora di conoscere come si sarebbe evoluta la situazione di Giordana.

Inizio il secondo capitolo e rimango interdetta: cambio di prospettiva, di luogo e di tempo. Sono racconti! Ciascun capitolo del romanzo è  infatti dedicato a un personaggio della famiglia e a un momento significativo della sua vita. Lega il tutto una scrittura illuminata e chirurgica, in grado di sezionare la vita dei protagonisti e descrivere in poche pagine personaggi complessi e umanissimi. Un ritratto impietoso della società americana, ma anche della nostra, con tutte le fragilità e frustrazioni che siamo abituati a conoscere.

A sollevarci dalla disperazione di un mondo imperfetto entra in gioco un piccolo scarto dalla realtà, quei superpoteri di cui si parla nel titolo: Giordana, Ben, Natalie e gli altri protagonisti sperimentano infatti delle capacità sovrannaturali che danno loro un’altra prospettiva sugli avvenimenti contingenti ma anche sulla definizione di loro stessi.

Vi confesso che non è stata una lettura semplice: per quanto lo stile sia godibile e l’intreccio ben costruito come un perfetto puzzle, i temi trattati sono pugni nello stomaco. Separazioni, matrimoni, carriera, lutti, nascite: avvenimenti che accadono da sempre e ogni volta scuotono i delicati equilibri del sistema famigliare. Ognuno di noi può trovare quello che lo tocca più profondamente.

Quello che mi ha più sconvolto è la quieta descrizione del dolore, della sua inevitabilità che ci porta infine alla sua accettazione. In un certo senso è stata una lettura catartica, sentirmi dire che non sono sola di fronte alle mie paure ma anzi fanno parte del ciclo della vita. Non vorrei però essere fraintesa: non si tratta di un romanzo drammatico e triste, anzi. Solo è talmente complesso e ci sono così tanti piani di lettura che è difficile renderli bene tutti. Forse è semplicemente un bellissimo libro e l’unico modo di capirlo è leggerlo.

Ritratto di famiglia con superpoteri di Steven Amsterdam, titolo originale What the Family Needed, traduzione di Anna Mioni, Isbn edizioni, uscito il 30 agosto 2012, 320 pagg, formato epub.

Annunci

2 thoughts on “Un ottimo consiglio: Ritratto di famiglia con superpoteri

Conta fino a tre poi commenta!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...