Amicizia nell’era digitale

Adoro la tecnologia, mi piace essere connessa al resto del mondo. Uso facebook, skype, gmail, whatsup. Bloggo e leggo altri blog. Scrivo, telefono, parlo. Ma il tempo che ho a disposizione é sempre lo stesso e si frammenta tra i diversi canali che tengo aperti. Da un lato é l’unico modo per mantenere i contatti con gli amici lontani o che non fanno parte della quotidianità. Dall’altro c’é il rischio di appiattire il rapporto, credere in una intimità che ormai si é persa da tempo. E nascono malintesi, situazioni spiacevoli. A volte mi faccio prendere dalla frenesia di comunicare, spiegare, scandagliare. Senza tenere conto che le mie parole cesellate e scelte con cura perdono tutta la loro efficacia in una loro lettura veloce alla cassa del supermercato. Bisognerebbe parlare di persona, guardandosi negli occhi, e sparirebbe questo muro di incomprensione, spazzato dalla bontà delle intenzioni. O forse non dipende da me, né dal mezzo che uso, ma dal mio interlocutore. Oppure le persone con cui siamo in sintonia restano tali in ogni frangente… e sono le amicizie piú pure, quelle che ti riempiono la vita.

Annunci

Conta fino a tre poi commenta!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...